Home Donne Intimo godimento se ti piaciuto mi farai un regalo

NESSUN RACCONTO INSERITO

Intimo godimento se 590391

Sono scesi tutti, il traghetto fa di nuovo il pieno e riparte. Lucrezia spiega a Tonino come è incominciata la sua vacanza. Questo viaggio è un regalo dei miei genitori per il mio diciottesimo compleanno, sono di Milano mi accompagnarono all'imbarco a Genova ed è la prima volta che vado in ferie da sola, sono sempre andata con loro e scusa se ti tengo impegnato e non ti faccio lavorare ma mi devo ancora ambientare. Ma non ci pensare nemmeno figurati. Guarda che non e il caso, io lo faccio perché mi va di farlo e allora tanto per incominciare, come prima tappa ti porto a vedere la casa di Garibaldi e il museo a Caprera. OK monta su che io ho finito, da questo momento incomincia la tua vacanza andiamo. Ti porto in una pizzeria sul lungo mare vedrai che pizza, grazie Tonino. Lucrezia vestiva una camicetta bianca scollata che metteva in mostra il suo meraviglioso seno, un pantaloncino corto nero che risaltava le sue bellissime gambe.

Post by: Barbara Businaro in Solo un istante In occasione del Salone del Libro di Torino che apre oggi i battenti, ho pensato ad un post da me-lettore per voi-lettori insieme il libro come tema centrale. Affinché purtroppo in Italia si legge sempre di meno. Quindi nasciamo lettori sui banchi di scuola, ma poi ce ne allontaniamo. Per quale motivo? Probabilmente perché passa il messaggio che capire è faticoso uff, ancora compiti!

Benché, se credi, accetta le armi di difesa che ti offro. Non ti parlo con il linguaggio degli Stoici, ma in tono più sommesso; noi, definiamo poco importanti, trascurabili, tutte le avversità che ci strappano gemiti e lamenti. Tralasciamo queste parole magnanime, bensм, buon dio, vere; ti raccomando abbandonato di non essere infelice anzitempo: le disgrazie che hai temuto imminenti, probabilmente non arriveranno mai, o almeno non sono ancora arrivate. Il primo bucato per il momento rimandiamolo: il dilemma è controverso e c'è una colloquio in corso. Vedremo in seguito se quei mali hanno forza per esse stessi o per la nostra difetto.