Home Ricerca Donna per avventure con urgenza sono alla ricerca

Oltre 40 libri da leggere per l’estate 2020

Donna per 643568

Quali sono i libri da leggere in questo inizio ? Quali i romanzi e i saggi in uscita? Ecco quali sono alcune delle proposte più attese dei primi mesi del nuovo anno. Quali sono le novità più attese in libreria a inizio ? Quali i nuovi libri da leggere? Quali i romanzi e i saggi italiani e internazionali in uscita tra cui scegliere le prossime letturein questo inverno più casalingo del solito? Nella lista sotto, quindi, non troverete i libri di alcuni degli esordienti più attesi di questo iniziodi cui vi parliamo nello specifico qui.

Una nuova avventura che parla di alleanza, amore e intraprendenza firmata da Ulf Stark, indiscusso e premiato gigante della letteratura … continua. Un vagabondaggio letterario, storico e filosofico dedicato a Venezia. Un sogno di palazzi e chiese, di potere e denaro, dominio … continua. Audace e brillante, cupo e spassoso, Povero Amleto è il donazione irriverente e perfetto per i lettori di Shakespeare di … continua.

Come abbiamo raccontato di recente, quella sarà una tarda primavera-estate ricca di novitàdopo le settimane di stop delle nuove uscite in libreria a causa della pandemia. Fanno parte della lista affinché troverete qui di seguito libri belli da leggere per tutti i gusti: letture romanticheromanzi storiciletteraristorie sul potere dei libri e per amanti degli animalithriller e gialli sia internazionali sia italiani, riscoperte da non perdere, libri per ragazzi e altro ancora…. A chi ha voglia di classicisegnaliamo infine coppia approfondimenti, che vedono protagonisti capolavori della storia della letteratura qui e qui. Dalla creatrice di Teresa Battaglia, un romanzo che celebra il coraggio delle donne e racconta una storia dimenticata. Il percorso non è facile, insieme la neve che spesso giunge alle ginocchia e con i cecchini nemici da evitare. E una volta giunte in cima le fatiche non sono finite, perché ci sono i malati e i cadaveri da portare giù, dove le Portatrici sono anche le uniche rimaste a prendersi cura di anziani e bambini. Donne coraggiose certo, spesso poco più che bambine, affinché si sacrificano per gli affetti, per i soldati e per la comunità.

Reykjavík, primi anni Cinquanta. Una nuova avvenimento che parla di amicizia, amore e intraprendenza firmata da Ulf Stark, certo e premiato gigante della letteratura … continua. Un vagabondaggio letterario, storico e filosofico dedicato a Venezia. Un allucinazione di palazzi e chiese, di autoritа e denaro, dominio … continua. Animoso e brillante, cupo e spassoso, Disagiato Amleto è il regalo irriverente e perfetto per i lettori di Shakespeare di … continua.

Una veste grafica che suggerisce il aggravio e il carisma dei titoli affinché vi sono collezionati. Sono già le forme e già i colori biondo zafferano e blu petrolio che s'intrecciano nella copertina, a richiamare la argomento della scrittura della Donna abitata. Sinuosa e morbida, di sicuro avvolgente bensм in lacci anche duri e stretti che richiedono sguardo lucido, impongono domande, esigono prese di coscienza e posizione; e poi viscerale e impetuosa, sporca di sangue e di terra bensм anche pura, cristallina, impregnata di ideali e assolutezza che s'incarnano nel concreto e nell'urgenza; una scrittura raffinata, ed estremamente concreta, corporea in ogni sua parola. Con questa voce, Gioconda Belli racconta la storia di due donne vissute in epoche diverse ma il cui sangue e il cui anima si trovano a condividere le stesse vene in cui scorrere, lo identico impulso e lo stesso fuoco. Siamo nell'immaginaria città centro-americana di Faguas, mortale di un immaginario paese governato da un immaginario Grande Generale e esiguo alla povertà, intriso di corruzione — queste, per nulla immaginarie. La accompagna il dolore recente della perdita della zia Ines, unico membro della congregazione da cui si sentisse capita nella sua curiosità aperta al mondo, nella sete di indipendenza e di attivitа, nei sogni e nella fantasia. In eredità, zia Ines le ha affidato la sua casa, con un bel giardino, un'amaca e un arancio sempre stato un po' secco e adatto ora nel pieno di un nuovo risveglio — una casa, insomma, ove iniziare una nuova vita, libera dai legami con i genitori che non l'approvano come donna lavoratrice e la vorrebbero casalinga, sposata, normale. Questa è la giovane che incontriamo all'inizio del romanzo.