Home Ricerca Trans italiana con urgenza sono alla ricerca

«Maria Paola uccisa perché amava un ragazzo trans ora subito la legge contro l'omofobia»

Trans italiana con urgenza 640854

Ci sono 27 gradi di massima quel giorno a Milano. Inaugurato nelil Lido promette ai milanesi «piacevolezze balneari» comodamente accessibili da Piazzale Lotto, vicino a San Siro. Dopo poco, si sfilano il reggiseno del costume. Ovviamente viene loro prontamente intimato di rivestirsi, perché il topless è vietato dal regolamento. Si tratta pur sempre di una piscina pubblica, ci sono i bambini.

Una delle prime difficoltà che le persone transgender riscontrano quando iniziano il cammino è quella di riuscire a rintracciare informazioni, dovuta alla penuria di canali divulgativi italiani dedicati a questo prova, che si tratti di siti web, di piattaforme multimediali o di pagine Instagram. Per questo, spesso le persone trans si ritrovano a dover accrescere in modo autonomo una formazione, attraverso minuziose e interminabili ricerche negli anfratti più remoti di Internet. Con attuale si intende tutta quella gamma di accessori e indumenti utilizzati per addolcire la disforia di genere. Prodotti come tape e binder , ad campione, se non utilizzati correttamente e non selezionati con attenzione alla qualità, rischiano di causare effetti collaterali e di provocare danni anche gravi. NOYB è una realtà italiana che si occupa di creare prodotti che non abbandonato assolvano al compito di modellare il corpo per alleviare la disforia, bensм che siano anche fabbricati con materiali e design di qualità. A un certo punto mi sono detta affinché bisognava fare qualcosa. Mancano i prodotti e le informazioni. Non hanno archetipo di come trovare un binder affinché sia sicuro e nemmeno di come fare per iniziare la transizione.

Attuale il messaggio intransigente e inequivocabile di Jennifer Lahl, fondatrice e presidente del CBCche ha sede in California. Insieme 25 anni di esperienza come ex-infermiera pediatrica di terapia intensiva, amministratrice ospedaliera e dirigente infermieristico di alto altezza, è abituata a riconoscere problemi e a perseguire soluzioni con grinta e determinazione infallibili. Jennifer ha cortesemente accettato di essere intervistata da Lesbian and Gay News in occasione del gettata del film visibile gratuitamente al link riportato in calce. A questo bucato, devo dichiarare un interesse personale: in primo luogo, perché io stesso appaio nel film, ed in secondo posto perché sono un membro del personale della CBC come consulente speciale europeo. Gary : So che è coordinatore, ma questo è un nuovo agro per lei. Perché ha fatto attuale film? Jennifer : La maggior brandello dei film che ho realizzato in passato riguardavano le tecnologie di calco assistita ed in particolare quella affinché viene spesso definita concepimento per calcolo di terzi : affittare uteri oppure comprare e vendere ovuli e sperma per concepire bambini. Non molto cielo fa sarebbe stato impensabile per un medico di famiglia raccomandare la evoluzione medica o chirurgica a un inferiore, si sarebbe piuttosto adottato un accostamento più a lungo termine e più olistico per sostenere bambini che soffrivano di disforia di genere. Ma se conoscete la biologia della riproduzione umana, saprete che gli uomini hanno desiderio delle donne, delle loro ovaie e dei loro uteri per avere bambini.

Cielo di lettura stimato: 1'. Storie di vita quotidianache raccontano i sognii desiderima anche la rivendicazione a essere trattati come persone : con i propri desideri, i proprio obiettivi e aspirazioni. Sono le storie raccolte grazie da TransVisioni per raccontare la vita delle persone trans senza filtri, attraverso le loro testimonianze e le loro parole. Spero di trovare una scuola inclusivanon voglio più subire atti di bullismo solo perché sono una ragazza transgender. Sono Melissa e sono nata a El Salvador in centro America. La mia vita in Italia è stata molto difficile come persona transgender insieme documenti che non mi rappresentavano come donna. Non sono riuscita a accorgersi lavoro, ho dovuto iniziare a prostituirmi per vivere. Ad oggi aspetto una legge che riconosca il mio diretto ad esistere in quanto persona transgender e anche come lavoratrice del erotismo. Sono Dario sono responsabile di un punto vendita di una catena di fast fooda lavoro mi piace notevole stare a contatto con le persone.